Tao magazine Ultime da TaoMagazine

L'Estate e la Vitamina D

0 Commenti
478
05 lug 2022

Il nostro organismo si nutre di luce, esponiti al sole per rinforzare il tuo sistema immunitario e ricevere altri benefici.

Proprio come le piante e tutti gli esseri viventi, il nostro equilibrio biologico ruota attorno alla luce. Essa funge infatti da fotostimolatore per il nostro organismo, regolando i nostri ritmi metabolici e la produzione ormonale. 

La pelle, il nostro organo più grande, assorbe la luce facilitando una “fotosintesi umana”, stimolando le cellule a produrre più energia e attivando ormoni protettivi che ci tengono in salute. Uno di questi ormoni è la Vitamina D, prodotta quando il nostro corpo riceve la luce diretta dal sole. Attivata da una determinata lunghezza d’onda di fotoni (la Blue Light, parte dell’ultravioletto benefico), la Vitamina D è importante per tanti aspetti della salute umana. 

La Vitamina D è composta da un gruppo di molecole (pro-ormoni) presenti soprattutto sotto forma di vitamina D2 (ergocalciferolo) e vitamina D3 (nota anche come colecalciferolo). Quando la forma attiva della vitamina (calcitriolo) si lega a un recettore specifico, presente sulla superficie delle cellule, può svolgere la propria azione, contribuendo al buon funzionamento del metabolismo delle ossa. Legata ad altri recettori presenti in altri tipi cellulari, come quelli del sistema immunitario, dello stomaco, del rene, della prostata e del cervello, la Vitamina D ha effetti benefici.

La Vitamina D è in grado di assorbire il calcio, elemento fondamentale per avere un apparato scheletrico forte. Infatti, secondo numerosi studi, essa migliora la densità minerale delle ossa, aiutando così a prevenire le fratture negli anziani e nelle donne dopo la menopausa ed è importante per sostenere il corretto sviluppo nei più piccoli. Inoltre, svolge un ruolo importante nel controllo dell’infiammazione e del sistema immunitario, regolando vari organi e sistemi. 

Il motivo per cui è associata al periodo estivo è semplice: le radiazioni solari sono necessarie alla sintesi della vitamina a livello della cute. Attraverso l’esposizione ai raggi UVB, un grasso simile al colesterolo, viene trasformato in Vitamina D la quale — una volta prodotta nella cute o assorbita a livello intestinale — passa nel sangue. Qui, una proteina specifica la trasporta fino al fegato e al rene, dove essa viene attivata.

È così vitale per il nostro organismo che un mancato fabbisogno è stato associato a malattie quali il diabete, il Parkinson, la Sclerosi Multipla, l’Alzheimer, l’asma, malattie cardiovascolari e autoimmuni (come il diabete di tipo 1, lupus eritematoso sistemico). L’interesse nei confronti della vitamina D è anche aumentato con la pandemia, quando molti ricercatori hanno iniziato a studiarne il potenziale impatto nella risposta al COVID-19.

A differenza di altre vitamine, la quantità di Vitamina D contenuta negli alimenti, con l’eccezione dell’olio di fegato di merluzzo, è scarsa, trovandosi solo in alcuni pesci grassi, latte e derivati, uova, fegato e verdure verdi. Secondo le stime dell’Istituto Superiore di Sanità, il 90% del fabbisogno di questo composto si ottiene grazie all’esposizione al sole. Per raggiungere questo obbiettivo, sarebbe ideale fare un “bagno di sole” ogni giorno a torso nudo per 20 minuti all’alba, al tramonto e durante le ore centrali (nei mesi meno caldi). 

Tuttavia alcune variabili, come la latitudine e l’età, incidono sull’effetto benefico. Inoltre, il nostro stile di vita sedentario ci permette di trascorrere sempre meno ore all’aperto, risultando in una carenza piuttosto comune. 

Un modo efficace per sopperire questa mancanza è attraverso l’uso dei dispositivi Taopatch®: con l’emissione di diverse lunghezze d’onda di luce terapeutica, essi riescono a nutrire il corpo con fotoni che favoriscono la produzione di Vitamina D. 

Si alimentano con il calore del corpo (Infrared Light), producendo lunghezze d’onda con effetto terapeutico, prezioso nutrimento per il metabolismo cellulare. Molte proteine sono fotosensibili e si attivano solo con specifiche lunghezze d’onda, contenute anche nei nostri dispositivi nanotecnologici.

Come già visto in precedenza, le nostre cellule, quando ricevono la luce giusta, sono stimolate a produrre più ATP (molecole ad alta riserva energetica). Con la giusta lunghezza d’onda di Blue Light, utile per la produzione di Vitamina D, il linfocita T (leucocita che ricopre un ruolo fondamentale per il sistema immunitario) raggiunge più velocemente l’obbiettivo, producendo sostanze nutritive.

Si può quindi affermare che Taopatch®  è un dispositivo di Low-dose Laser Therapy che usa luce per produrre luce. Migliora il metabolismo e il sonno e, collocato su punti nevralgici, consente anche un riequilibrio propriocettivo-posturale. Questi benefici e molti altri derivano tutti dalla luce che il nostro corpo riceve da Taopatch®. 

Noi ci nutriamo infatti di luce. La luce è la vitamina o integratore che ci manca per essere sempre in salute. L’estate è la stagione per ricaricarsi, ma Taopatch® è la nanotecnologia che ci ricarica tutto l’anno.

Vuoi provare Taopatch®? Prenota ora il tuo Buy&Try qui: www.taopatch.com.

La nostra formula soddisfatti o rimborsati, ti permette di ricevere una consulenza gratuita e di provare i nostri dispositivi nanotecnologici per 30 giorni. Al termine dei 30 giorni, puoi tranquillamente decidere se continuare il percorso o essere rimborsato dell'intera cifra investita. 

0.0
Ultima modifica: 21 luglio, 2022
benessere biohacking estate luce sole taopatch terapia vitaminad

Nessun commento ancora...

dispiace solo registrati e loggati possono inviare commenti. Accedi o registrati.