Tao-News Ultime news

I Bambini delle Fate e il nostro impegno per il sociale

0 Commenti
320
10 mag 2022

Andrea Antonello, un ragazzo autistico di 28 anni, ha viaggiato con il papà Franco il Nord e Sud America e l’Europa in moto e la sua storia, raccontata da Fulvio Ervas in Se ti abbraccio non aver paura, è stata l’ispirazione del film di Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore. Ha pubblicato recentemente La valigia aran (a cura di Fulvio Ervas per la casa editrice Marcos Y Marcos), un libro che raccoglie pensieri e parole scritte nell’arco di vent’anni al computer, mezzo che il giovane di Castelfranco Veneto ha usato per comunicare le sue difficoltà e paure nel navigare quotidianamente un mondo caotico e pieno di sfide.     

Ma l’esperienza più grande di Andrea è quella di essere dal 2005 il volto sorridente de I bambini delle Fate, un’impresa sociale fondata dal papà Franco, che aiuta migliaia di bambini e ragazzi affetti da disturbi di neurosviluppo e disabilità in tutta Italia

I bambini delle Fate si occupa di raccogliere fondi per assicurare sostegno economico continuativo a progetti e percorsi di inclusione sociale gestiti da partner locali a beneficio di famiglie che vivono le difficoltà dell’autismo ogni giorno. Attraverso le campagne “Fare Impresa nel Sociale” rivolta alle aziende e “Sporcatevi le Mani” rivolta ai privati cittadini, il loro modello di raccolta fondi si basa sul concetto di continuità per dare la possibilità alle associazioni partner di attivare progetti che abbiano una durata di medio-lungo termine. Questo perché gli interventi che vengono sviluppati per i tipi di Disturbi dello Spettro Autistico (DSA) necessitano di azioni tempestive e, soprattutto, durature nel tempo.

I progetti, rivolti a bambini e ragazzi, sono già esistenti o creati ad hoc ed offrono servizi in ambito educativo, sociale e ricreativo. Presenti in 17 regioni italiane, sono finanziati attualmente da 900 imprenditori e da oltre 3800 privati cittadini. Finora sono state aiutate quasi 4000 famiglie, un numero che I bambini delle Fate sperano di aumentare in futuro, allargando le rete di collaboratori e di sostenitori in tutti i territori. 

Ci sono infatti circa 500 mila famiglie con ragazzi autistici in Italia. Per poter aiutare la maggior parte di loro, è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sulla complessità dell’autismo coinvolgendo sempre di più il settore pubblico e privato affinché “adottino a vicinanza” e accompagnino nel tempo un progetto di inclusione.

Noi di Tao Technologies abbiamo a cuore il benessere di tutte le persone e la nobile missione de I bambini delle Fate rispecchia appieno i nostri valori. Aiutare gli altri è una responsabilità sociale e una scelta coerente con la nostra ragione d’essere, per questo motivo abbiamo deciso di sostenere I bambini delle Fate con due progetti: “Io so fare da solo” (finalizzato all’autonomia e all’integrazione sociale dei ragazzi attraverso il basket, il nuoto, l’ippica e il teatro e attività mirate a migliorare la comunicazione) e Ca’ Leido (comunità educativa diurna per minori gestita dalla Cooperativa Sonda che offre progetti psicoeducativi per sviluppare abilità cognitive e sociali). 

Per far parte come noi della squadra de I bambini delle Fate, basta cliccare qui:

 https://www.ibambinidellefate.it/cosa-puoi-fare-tu/

0.0
Ultima modifica: 16 maggio, 2022
Articoli correlati: Tre elementi chiave per il benessere del nostro organismo Taopatch® sostiene "I Bambini delle Fate" Università di Trieste: Proprietà quantistiche delle vibrazioni nei cristalli Risolto il paradosso delle traiettorie surreali dei fotoni
autismo-disturbi-neurosviluppo-disabilita-impegno-sociale

Nessun commento ancora...

dispiace solo registrati e loggati possono inviare commenti. Accedi o registrati.